Siti
Il meglio del Web
Siti Piazze Compro Passatempi Food
Navigare Facile Meteo Prestiti A portata di Mouse Risultati Calcio
Web Links


Sibillini
I monti Sibillini sono ricchi di fascino e di mistero, con la loro vegetazione incontaminata e gli animali rari che li abitano. Diverse sono le leggende legate a questo massiccio montuoso, molte legate alla figura della Sibilla.
-
Sirolo
Il portale per le Vacanze a Sirolo. Utili consigli per conoscere la splendida città, la perla della Riviera del Conero ricca di storia e di bellezze naturali.
-
Week End
Il portale dei viaggi e del week-end...tante idee per soggiorni in centri benessere, nelle città d'arte, tour enogastronomici, mini crociere e offerte dell'ultimo minuto.


Visitare Sant'Elpidio al Mare

Sant'Elpidio da Vedere

La Città  Antica nel suo periodo più florido copriva l'intera zona dei Colli Canari fino ad arrivare al Monte dei Falchi. Era protetta da una possente cinta muraria della lunghezza di oltre 3 km e gli ingressi alla città erano possibili attraverso sette porte fortificate.

Dove

Attualmente rimangono visibili tre delle antiche sette porte della città, che quando visiterete questa località vi consigliamo di vedere. Porta Canale, risale al XIV secolo, potrete ammirare il bassorilievo che rappresenta il Santo Patrono, Sant'Elpidio e la sua apparizione durante la battaglia contro i Saraceni del 1527.

Visitate Porta Marina, anch'essa risalente al XIV secolo, ma restaurata nel XIX  dopo gli ingenti danni subiti nel 1797 dai cannoni dell'esercito napoleonico.

E ancora Porta Romana, la porta che apre sul centro storico della città, quasi interamente ricostruita più di recente intorno agli anni '30.

Impossibile non segnalare la Basilica di Santa Croce al Chienti, per quanto storicamente questo edificio ha rappresentato in questo territorio. Risalente all'886 e probabilmente stata realizzata sulla base di un preesistente edificio religioso fu ampliata con importanti interventi fra X e il XII secolo.

Oggetto di un importante progetto di ripristino e restauro a partire dal 2006 dovrebbe ormai essere pronta ad ospitare nuovamente il pubblico.

Risalente al XIII secolo la Chiesa della Madonna dei Lumi,  venne realizzata e probabilmente inizialmente chiamata Chiesa di Sant'Agostino Vecchio;  era l'edifico religioso che custodiva la Sacra Spina all'interno dell'altare in marmo appositamente costruito nel 1371 proprio per aver cura della reliquia; nel 1377 la  Sacra Spina fu trafugata.

Importante l'affresco risalente al XV secolo della Madonna dei Lumi, ancora visibile.

Da non perdere poi una visita alla torre gerosolimitana realizzata nel punto più alto della città fu terminata nel XVI secolo dai  Gerosolimitani appunto dai quali riprende il nome, noti anche come Cavalieri di Malta. E' alta circa 28 metri, di forma quadrata, le sue mura sono possenti e la loro forma richiama la croce di Malta.

Il portone dal quale si accede presenta in cima una lunetta sulla quale è raffigurata un immagine di Cristo sulla Croce posto sopra un animale.

In cima alla torre sono state aggiunte nel XVII secolo due campane dedicate rispettivamente a Cristo, alla Madonna al Santo Patrono della città Sant'Elpidio e a San Nicola.

Più o meno dello stesso periodo è l'intervento per il posizionamento di un orologio sulla torre, nella parte est, dedicato ai personaggi simbolo dell'Unità d'Italia.

Navigare Facile
santelpidioamare.net

Il sito dedicato a Sant'Elpidio a Mare, la storia, l'arte e gli appuntamenti da non perdere per conoscere al meglio questa località delle Marche
Argomenti

Il Portale di Sant'Elpidio al Mare
Visitare Sant'Elpidio al Mare
Sant'Elpidio da non Perdere